UE: il quarto pacchetto di riforma del sistema ferroviario

P1040093Separazione della rete e più concorrenza transfrontaliera. Sono questi i contenuti del quarto pacchetto Ferrovie approvato dalla Commissione Ue ed ora sottoposto al vaglio del Parlamento di Bruxelles: il trasporto passeggeri dovrà essere completamente liberalizzato dal 2019 mentre gestione della rete e operatività dei treni dovranno essere separati. Si tratta, secondo le stime di Bruxelles calcolate sull’evoluzione del mercato dall’entrata in vigore delle nuove norme nel 2019 e fino al 2035, di un pacchetto che vale 40 miliardi di euro in termini di vantaggi per gli utenti e le società che operano nel settore. Continua a leggere

Annunci

In Italia ci sono stazioni….e stazioni…la differenza tra Cuneo e Como

In Italia ci sono “stazioni” e “stazioni”. Lo stato pietoso in cui si trova Como San Giovanni è sotto gli occhi di tutti e spesso ci siamo soffermati anche noi nell’evidenziare le lacune. La cosa particolare è che, invece, pur limitata nei servizi, questa stazione continua ad operare. In altre località ci sono manufatti che invece non sono più utilizzati ma che si presentano ben conservati a tal punto che fanno invidia alla situazione comasca. Eccovi un esempio: la stazione di Cuneo Gesso, la più antica stazione ferroviaria che serve la città di Cuneo posta sulla linea per Mondovì e che prende il nome dal torrente Gesso. Continua a leggere

Prealpi comasche: obiettivo è la tutela dell’ambiente e del territorio

viewerPubblicato su Il Settimanale della Diocesi di Como (27 aprile 2013)

Il tema della tutela e della valorizzazione del territorio, dell’ambiente, del paesaggio, delle risorse naturali è al centro di un vasto dibattito che interessa, a livello sociale e politico, buona parte della Lombardia. La provincia di Como non ne è esente ed una delle zone in cui questa coscienza ambientale è più radicata è quella compresa tra Drezzo e Rodero, passando per Uggiate Trevano, Valmorea, Cagno, Ronago e Bizzarone. Continua a leggere

Eredità Rivarossi: le immagini del convegno di sabato 13 aprile

capotr10Da Televalassina ecco la registrazione integrale del convegno L’EREDITA’ RIVAROSSI (sabato 13 aprile) scorso.

http://www.youtube.com/watch?v=xKNTRnEC5mk

Il video e’ corredato con tutte le immagini e le interviste realizzate nel corso della mostra evento RIVAROSSI che si tiene fino al 28 aprile al Palazzo del Broletto di Como

Una Sala Blu inaugurata a Firenze…bene, ed a Como San Giovanni?

Sala bluUna nuova Sala Blu è stata inaugurata nella stazione ferroviaria Firenze Santa Maria Novella per accogliere e dare assistenza alle persone con disabilità motorie, persone non vedenti o con disabilità visive, non udenti, anziani e donne in gravidanza. La Sala Blu di Firenze, situata al binario 5, è aperta tutti i giorni dalle 6.45 alle 21.30 per fornire informazioni utili ai viaggiatori e prenotare il servizio di assistenza PRM. Continua a leggere

Rivarossi: presto un museo a Sagnino?

ImmaginePubblicato su “Il Settimanale della Diocesi di Como” – nr. (20 aprile 2013)

L’obiettivo dichiarato è quello di realizzare a Como, a Sagnino in particolare, il museo della Rivarossi. Dopo l’inaugurazione del monumento all’Ing. Alessandro Rossi, co-fondatore della famosa azienda specializzata in ferromodellismo, e l’apertura della mostra che ancora per una settimana (fino al 28 aprile) al Broletto ospiterà un’esposizione di numerosi modellini realizzati tra gli anni ’50 e gli anni ’80 dello scorso secolo, la conferenza “L’eredità di Rivarossi per il ferromodellismo italiano e la storia del design” ha segnato un nuovo passo in avanti verso l’ambizioso traguardo che l’associazione “Como in Treno” e il “Comitato per il monumento ad Alessandro Rossi” hanno voluto porsi: dar vita ad un’esposizione permanente di quello che non è stato un giocattolo bensì un modellino per sviluppare un hobby di livello elevato, con valenze tecniche, culturali elevati per milioni di persone in tutto il mondo nel sito, Quarcino, che ha visto nascere una delle più famose industrie del settore, la Rivarossi appunto. Continua a leggere