La ferrovia tra Mendrisio e Varese sta diventando un vero incubo

Immagine

Da “Il Settimanale della Diocesi di Como” del 25 maggio 2012

Non è certo una primavera incoraggiante, quella che stiamo vivendo, per i trasporti pubblici locali. Le notizie, infatti, sembrano essere caratterizzate da una negatività diffusa. I disagi, per i pendolari, sono all’ordine del giorno con l’apice raggiunto la scorsa settimana in seguito al deragliamento di un convoglio sulla linea FNM Saronno-Como in quel di Rovellasca. Ma a destare le maggiori preoccupazione è un infrastruttura strategica non solo per l’area insubrica bensì per la Lombardia occidentale e per il Canton Ticino, ovvero l’intricata situazione in cui si trovano i lavori di realizzazione della linea ferroviaria Mendrisio-Stabio-Varese, almeno per ciò che concerne il lato italiano. Continua a leggere

Annunci

Arcisate-Stabio: rischio beffa per il Canton Ticino

Ecco il testo della lettera aperta sullo stop al cantiere dell’Arcisate Stabio inviata dai portavoce del comitato di Mendrisio “Cittadini per il Territorio”. La lettera, indirizzata alla Presidenza del Consiglio dei ministri e a Presidente e Giunta della Regione Lombardia è stata inviata per conoscenza anche alle istituzioni pubbliche del Cantone elvetico. Continua a leggere

Trasporti: in Italia un’inefficienza costosa

trasportiL’inefficienza della logistica e dei trasporti è costata al nostro Paese 24 miliardi di Pil negli ultimi 12 anni. E’ quanto emerge dalla ricerca realizzata dall’Ufficio studi di Confcommercio “Trasporti al passo, economia ferma Accessibilità, trasporti e mobilità al tempo della crisi”. Se l’accessibilità fosse rimasta ai livelli del 2000, nel 2012 si sarebbe registrato un Pil più elevato di circa 4 miliardi di euro (+0,2% rispetto al dato effettivo). Continua a leggere

I cammini della Regina

Cammini della ReginaIl 21 maggio 2013 dalle ore 17.00 si terrà, presso la Sala Nobile di Palazzo Natta in Via Natta 14/16, la presentazione del progetto I cammini della Regina. La via Regina Lariana, itinerario pedonale da Como a Sorico, è uno dei più antichi percorsi di scambio storico e culturale tra Italia e Svizzera. Il progetto I cammini della Regina ha l’obiettivo di salvaguardare, valorizzare e promuovere il tracciato transfrontaliero di mobilità dolce e di rafforzare l’identità comune
dei “cammini” e dei territori che attraversa. Continua a leggere

Quanto sono realmente accessibili le nostre città?

ImmagineArticolo pubblicato su “Il Settimanale della Diocesi di Como” nr. 20 (18 maggio 2013)

Festa di primavera. Ed un bel sole ha infatti accompagnato la manifestazione organizzata dalla FAND, la Federazione tra le associazioni nazionali delle persone con disabilità (Invalidi Civili, di Guerra, del Lavoro, di Servizio; Ciechi e Sordomuti) domenica scorsa, 12 maggio. Un iniziativa fortemente voluta dai sodalizi provinciali comaschi e che ha visto la partecipazione anche del Presidente FAND regionale, Nicola Stilla. Continua a leggere

Merci su rotaia: in 4 anni -40%

DSC_0564FerCargo stima che dal 2008 al 2012, l’Italia abbia perso 35 milioni di treni per chilometro, ossia il 40% del traffico merci su rotaia. E non è colpa solamente della crisi, quanto di un progressivo abbandono del settore da parte dell’operatore pubblico. Lo dimostra il fatto che le imprese private stanno andando controtendenza e nel 2012 hanno prodotto 13,5 milioni di treni per chilometri, ossia l’11,5% in più dell’anno precedente. Inoltre, le imprese aderenti a FerCargo hanno realizzato un fatturato complessivo di 250 milioni di euro e hanno conquistato circa un terzo dell’intero mercato nazionale. Il trasporto ferroviario merci in Italia rimane il fanalino di coda in Europa

Trasporto ferroviario regionale in Europa: siglato Memorandum

668  (2)E’ stato siglato un Memorandum d’intesa, per avviare una collaborazione più stretta, tra le associazioni delle autorità competenti per il trasporto ferroviario regionale di Germania, Repubblica Ceca, Francia e Italia. Lo scopo è di confermare lo scambio di buone pratiche, il confronto su questioni tecniche e l’individuazione di prospettive comuni. La sigla, a Bologna, è avvenuta nel corso della conferenza finale sul tema dei servizi ferroviari regionali in Europa relativa al progetto europeo INTER-Regio-Rail che, nell’arco di tre anni, ha coinvolto numerosi partner con l’obiettivo di migliorare il trasporto regionale ferroviario in Europa centrale attraverso progetti pilota, scambi di esperienze e la creazione di una rete tra le varie autorità del settore. Per l’Italia, ha sottoscritto il Memorandum, il direttore di Federmobilità, Annita Serio, per conto del presidente di Federmobilità Alfredo Peri.