Il Parco della Brughiera Briantea

viewer

Da “Il Settimanale della Diocesi di Como” – nr. 22 (01 giugno)

Dopo tanti anni, 30 per la precisione, il sogno sta per diventare realtà. A breve Regione Lombardia istituirà due nuovi parchi regionali: il Parco del Basso Lambro, che ha superficie quasi completamente nel lodigiano, e il Parco della Brughiera, 2.603 ettari distribuiti in prevalenza nella zona meridionale della nostra provincia e che interessa parte del territorio di otto comuni lariani (Cantù, Mariano Comense, Carimate, Cermenate, Novedrate, Carugo, Figino Serenza e Brenna) insieme ad aree dei paesi brianzoli di Lentate sul Seveso e Meda. La decisione è stata comunicata direttamente a Milano dall’assessore regionale all’Ambiente Terzi durante l’ultima seduta dell’VIII Commissione Agricoltura (durante la quale, tra l’altro, è stato deciso che la prossima settimana la Commissione e la Giunta regionale si esprimeranno sui danni provocati dal maltempo che in questo 2013 si sta accanendo tenacemente anche sul comasco) su precisa richiesta avanzata da uno dei quattro Consiglieri regionali del comasco, da anni fautore di questo Parco, ovvero Luca Gaffuri che non ha nascosto la sua soddisfazione all’annuncio: “L’istituzione del Parco della Brughiera è una proposta che si ripete ormai da anni – ha sottolineato Gaffuri – e che ha avuto impulso negli ultimi mesi grazie alla volontà di alcuni Comuni del territorio comasco e monzese. Questo nuovo parco non è solo occasione per una nuova valorizzazione del territorio ma anche un’importante opportunità per estensione delle aree protette a tutela della nostra regione”.

Già nel 1983, all’interno del piano generale delle aree protette (la legge regionale 86/1983), la Regione Lombardia aveva riconosciuto la rilevanza ambientale e territoriale dell’intera area della brughiera. Negli anni Novanta una petizione per l’istituzione del parco regionale aveva raccolto 20mila firme e la proposta era stata approvata unanimemente da tutti i comuni. Nella legislatura 2005/2010 venne depositata una proposta di legge istitutiva, fatto che si è ripetuto nell’autunno 2009 accompagnata da una petizione promossa dal comitato e corredata di circa 4.000 firme. Impegni cui non seguirono fatti concreti fino allo scorso 26 novembre quando, a Cantù, al tema venne dato nuovo spazio con il convegno dedicato al futuro di questa realtà e dei parchi in generale dal titolo “Aree protette, un’opportunità per il territorio” che vide partecipare anche l’allora assessore regionale al Verde e Parchi, Leonardo Salvemini, insieme ad esperti e docenti, tutti propensi a “sposare” l’idea dell’istituzione del parco che sembra, ora, diventata ad un passo dal concretizzarsi.

Infatti sono tanti i motivi di pregio dell’area. Tra le caratteristiche del nuovo parco bisogna innanzitutto sottolineare la presenza di boschi e brughiere con numerosi ruscelli e torrenti a carattere più o meno stagionale che danno origine a scarpate, dossi e vallette che rendono praticamente unico questo “polmone verde” stretto fra aree intensamente urbanizzate. La vegetazione è costituita da pini silvestre e farnie insieme a betulle, robinie, querce rosse, ciliegi, carpini bianchi, tigli, frassini ed aceri campestri. La Brughiera inoltre da anni rappresenta l’estremo rifugio per specie animali e vegetali legate all’ambiente forestale, che qui hanno trovato un habitat sopravvissuto alla forte espansione urbanistica della zona avvenuta negli ultimi decenni. L’alternarsi di aree prative e colture agli ecosistemi forestali ha consentito dunque l’instaurarsi nel parco di una fauna molto variegata: da uccelli come Falco pecchiaiolo, Poiana, Barbagianni, Gufo comune, Succiacapre, Martin pescatore, Upupa, Canapino, Rigogolo e Zigolo giallo; a mammiferi quali Toporagno, Quercino, Tasso; agli anfibi, tra i quali il Tritone punteggiato, la Salamandra pezzata e la Rana di Lataste. La presenza di zone umide, anche se di ridotta estensione, è inoltre di rilevante interesse in quanto tali aree consentono la sosta e la riproduzione di specie migratorie.

(Luigi Clerici)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...