Linea Milano-Asso: benvenuti all’inferno

P1020785Nuova settimana infernale per i pendolari della Milano-Asso. E con i mesi di luglio e agosto ormai prossimi la situazione rischia di peggiorare. Come ha riportato il quotidiano “La Provincia” sabato 22 giugno il problema, questa volta, non sono ritardi e soppressioni, bensì le temperature “dantesche” nei convogli. I treni, infatti, sono composti da  vecchi vagoni senza aria condizionata fermi sotto il sole rovente prima di partire. I treni con aria condizionata, modelli Taf e Tsr, possono viaggiare a 4 o ad 8 carrozze ma nel primo caso queste sono insufficienti per l’afflusso di utenti nelle ore di punta. Nel secondo caso molte stazioni non li supportano perché troppo lunghi. I vecchi convogli sono, invece, complessivamente più corti e possono circolare tranquillamente con otto carrozze. La soluzione potrebbe essere approntare Tsr a sei carrozze, visto che questi non hanno vincoli meccanici. Trenord però ha smorzato gli entusiasmi: questa soluzione comporterebbe grossi problemi organizzativi in quanto tutta la flotta è già in circolazione  e non ci sono abbiamo carrozze di riserva per poter rivedere le composizioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...