ECSA 1913-2013: una scommessa che si rinnova

100th_cop_brochureSi intitola “ECSA 1913-2013: una scommessa che si rinnova” e con un linguaggio semplice ed appassionante ripercorre la storia non solo della famiglia Centonze, e delle quattro generazioni di suoi componenti che si sono alternati alla guida della società, bensì ha permesso di riscoprire la figura e le motivazioni che hanno indotto il fondatore, Emanuele Centonze sr, il 17 settembre 1913 a dar vita a quello che, con io scorrere del tempo, è divenuto l’attuale importante gruppo attivo nel trading e della distribuzione internazionale nei settori materie prime, energia e sistemi di manutenzione oggi costituito dalla Emanuele Centonze SA di Chiasso (con filiale a Flawil – SG), dalla consorella ECSA Italia Srl di Desio (Milano – ITA) e, dal 2012, da Porta Ticino Easy Stop SA.

Per festeggiare degnamente il raggiungimento dell’ambito traguardo di un secolo di vita, infatti, la ECSA ha voluto realizzare questa pubblicazione con l’obiettivo di raccontare tutte le più importanti vicende che hanno caratterizzato la sua storia a partire dalla vita e dall’acume imprenditoriale dei diversi membri della famiglia Centonze che si sono succeduti ai vertici di un’azienda nata, cresciuta e che resta comunque a guida familiare: il fondatore Emanuele Centonze sr; i suoi figli, Carlo ed Antonio; i nipoti Egidio, Maria Chiara ed Emanuele jr, attuale CEO di ECSA; agli esponenti della IV generazione: Matteo e Carlo jr.

Il libro, con tanti interessanti aneddoti e grazie ad un affascinante corredo fotografico ed iconografico, prende avvio dalle vicende personali che hanno portato, a cavallo tra il XIX ed il XX secolo, Emanuele Centonze sr in Canton Ticino e la costanza manifestata nel perseguire il suo sogno imprenditoriale che il 17 settembre 1913 assunse le sembianze della “Società Individuale Emanuele Centonze” dedita al commercio di materie prime ed estratti naturali poi evolutasi grazie al suo impulso con l’apertura della storica drogheria di Corso San Gottardo a Chiasso (1915), con l’importante accordo di rappresentanza esclusiva per il Canton Ticino dei prodotti della BP di Zurigo (1928), con la trasformazione in Società Anonima (1932), con l’acquisizione dell’attuale sedime di Balerna (1934) e l’apertura dei primi contratti di fornitura con la realtà dell’Estremo Oriente (anni ’30), con la costituzione della realtà consorella “Centonze Itailana” (nel 1957).

 

Nel ripercorrere le diverse tappe che hanno contribuito al successo ed all’affermazione di ECSA negli ambiti della propria mission imprenditoriale, il volume consente di approfondire anche l’evoluzione del territorio di Chiasso nonché di attività, prodotti e consuetudini professionali ormai scomparse. La storia di ECSA, infatti, è parte integrante dei cambiamenti che hanno interessato il circondario della cittadina di confine ma è anche il risultato di come si è evoluto il Canton Ticino in seguito agli effetti di avvenimenti nazionali ed internazionali. Si pensi solo all’affermazione dell’autotrazione a partire dagli anni ’20 del secolo scorso ed alla costituzione della rete di distribuzione dei carburanti in Canton Ticino che fece di ECSA, grazie alla rappresentanza con la BP, il key-player indiscusso del settore con la responsabilità di oltre 103 punti vendita; alle conseguenze del secondo conflitto mondiale che imperversava a pochi chilometri da Chiasso e Balerna; alla rinascita economica nel dopoguerra  con l’affermazione di quel tipico commercio che fece la fortuna di Chiasso fino agli anni ’80 del secolo scorso; alle conseguenze del “miracolo economico italiano” negli anni ’60; all’apertura di nuovi canali di approvvigionamento in tutto il mondo fino alla crisi energetica degli anni ’70, alla ripresa economica del decennio successivo nonché all’avvento della società dell’informatica e dei collegamenti virtuali. Tutti eventi cantonali, nazionali, europei o mondiali che hanno profondamente trasformato la nostra società ed hanno costituito mattoni importanti ed imprescindibili di quello che è attualmente il gruppo ECSA.

Questa è però anche la storia di una società familiare non solo perché da sempre di proprietà dei membri della famiglia Centonze bensì per l’attenzione da sempre dimostrata verso i propri dipendenti.  Un impegno sociale di attenzione in materia di previdenza che hanno consentito ad ECSA di anticipare, e di gran lunga, la legislazione nazionale.

 

“ECSA 1913-2013: una scommessa che si rinnova” è stato curato da Luigi Clerici (Como, 1973), giornalista e scrittore che vanta variegate collaborazioni da ormai quasi vent’anni con il Canton Ticino (dall’ambito sportivo, addetto stampa HC Chiasso; alla cronaca, “Il Giornale del Popolo” e altri media ticinesi; al mondo politico, ha contribuito alla realizzazione di un dvd storico per il Comune di Riva San Vitale; ed economico, cura le informazioni ai media del gruppo ECSA). Questo è il suo quinto volume di carattere storico dopo “Sulle Rive del Lura” (2007), “Tra Campi e Telai” (2008), “Pedemontana Ferroviaria Briantea tra eredità e sommessa” (2012) e “La Grangia dell’Abate” (2013).  In “ECSA 1913-2013: una scommessa che si rinnova”, attraverso un linguaggio semplice ma appassionante, è riuscito nell’ardito compito di ricomporre i tanti tasselli di un mosaico complesso quanto appassionante grazie anche alle testimonianze di coloro che hanno lavorato presso il gruppo in tutti questi anni, ai documenti e resoconti ufficiali conservati con cura a Balerna ed alla preziosa collaborazione assicurata dalla Biblioteca Cantonale di Bellinzona e da quella Comunale di Chiasso.

“ECSA 1913-2013: una scommessa che si rinnova”: un viaggio nel tempo e nella memoria alla scoperta di un’avventura imprenditoriale che prosegue con successo da un secolo.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...