Mobilità verde nel comasco verso EXPO 2015: il progetto della Ciclopedonale dei laghi briantei (Alserio, Pusiano e Annone)

progetto-ciclopedonale-laghi-brianteiIn vista dell’appuntamento con EXPO 2015 diversi progetti turistici stanno entrando nel vivo. Abbiamo parlato del progetto di riqualificazione della linea ferroviaria Como-Lecco e del nuovo tragitto della “Via ciclistica dei pellegrini” che dal Canton Ticino raggiungerà il centro di Como non più valicando Monte Olimpino bensì costeggiando le rive del torrente Breggia a Maslianico, Cernobbio per poi entrare nel capoluogo costeggiando il “chilometro della conoscenza” e Villa Olmo. Tra le diverse proposte che potrebbero diventare realtà a breve rientra anche lo studio, presentato dal Rotary Club di Erba, circa la “Ciclopedonale dei laghi briantei (Alserio, Pusiano e Annone)”. Un progetto di mobilità del tutto rispettoso dell’ambiente a disposizione per passeggiate così come per i ciclisti, che si dipanerà da lago di Alserio fino a Civate, costeggiando anche gli incantevoli scenari offerti dai laghi di Pusiano e Annone. Si tratta di un’itinerario della lunghezza complessiva di 18 chilometri che si articola su strade campestri a fondo naturale, strade comunali a bassa densità di traffico e che, in parte, interesserà anche tratti di piste ciclo-pedonali già esistenti o in corso di costruzione.Ente responsabile della ricerca ed esecutore del progetto di fattibilità è il Politecnico di Milano , Polo Regionale di Lecco, Facoltà di Ingegneria Edile – Architettura, con il Rotary Erba collabora da anni al fine di far conoscere e valorizzare le bellezze ambientali del Triangolo Lariano. Il Rotary, dunque, ha presentato un progetto sovra comunale a tutti i paesi del comprensorio che, si auspica, potrebbe seguire le tracce della fattiva collaborazione che si è instaurata tra Como, Cernobbio e Maslianico per la ciclovia dei “pellegrini” così come per altri progetti, anche in ottica EXPO, attualmente in corso di definizione (come ad esempio la doverosa quanto necessaria pulizia dell’alveo del torrente Breggia fino alla sua foce). L’obiettivo è dunque quello di realizzare questa via “Ciclopedonale dei Laghi Briantei” che potrà servire alla popolazione locale per il proprio benessere psico-fisico, per la riscoperta delle ricchezze naturali presenti sul territorio e per una maggior conoscenza del proprio patrimonio storico-naturale che porterebbe inoltre allo sviluppo del fenomeno del cicloturismo (in forte crescita negli ultimi anni), portando considerevoli introiti nei Comuni interessati dal tracciato.

Tre sono le diverse tipologie di percorso che andranno analizzate per poter arrivare alla predisposizione del percorso:

• un itinerario ciclabile a basso costo ricavato dal solo riutilizzo di tratti di sentieri sconnessi, unificandoli attraverso una segnaletica adeguata ed aggirando le criticità con percorsi alternativi;

• una pista ciclopedonale attrezzata con aree di sosta e dotata di un fondo studiato per ottimizzare la manutenzione e minimizzare l’impatto ambientale;

• una pista ciclopedonale attrezzata con strutture ricettive oltre che con aree di sosta e di ristoro e postazioni di bike sharing, con un fondo studiato appositamente per il contesto in cui è inserito e con la realizzazione di nuove infrastrutture (quali pontili o tratti galleggianti) a servizio della pista stessa, in un’ottica di incremento del cicloturismo.

Ampliando lo sguardo si deve inoltre rilevare che questa nuova via ciclopedonale potrebbe integrarsi perfettamente con la Volta Rotary Greenway, che collega Appiano Gentile con Erba, attraverso la brughiera delle colline comasche, aatraversando i paesi di Cadorago, Fino Mornasco, Vertemate con Minoprio e Cucciago) con i primi contrafforti dei rilievi brianzoli (Montorfano, Alzate, Fabbrica Durini) ed il piano d’Erba, con il Lago di Alserio e la Stazione della Ferrovia TreNord. Come dice la sua denominazione va sottolineato che anche la “VoltaRotaryGreenway” è stato un progetto promosso dai Rotary Club, in questo caso di Como, Como Baradello, Cantù, Appiano ed Erba Laghi, nel 2010.

Luigi Clerici

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...