In autunno ERSAF provvederà alla completa pulizia dell’alveo del torrente Breggia

BreggiaDopo la recente notizia dell’avvenuto accordo per il transito della pista ciclabile tra Chiasso e Como nell’ambito del tracciato “Via dei pellegrini”, un nuovo progetto accomuna ora i Comuni di Maslianico, Cernobbio e Como. Anche questa volta al centro dell’attenzione il torrente Breggia. Infatti nel prossimo autunno entrerà nel vivo la lunga operazione che porterà alla completa pulizia dell’alveo del corso d’acqua da Maslianico fino alla foce a cura dell’ERSAF, l’ente regionale per i servizi all’agricoltura ed alle foreste. Un intervento che ha lo scopo di mitigare il rischio idrogeologico e aumentare così la messa in sicurezza del torrente. Un lavoro che costituisce l’ultima fase di interventi prevista nell’ambito dell’accordo di programma siglato quattro anni fa tra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare con Regione Lombardia e appunto finalizzato alla programmazione ed al finanziamento di interventi urgenti e prioritari di questa natura. In sintesi si tratterà di una pulizia accurata delle sponde del Breggia che consentirà, in caso di piena, di evitare spiacevoli situazioni di pericolo per i fondi limitrofi al corso d’acqua e per i cittadini in quanto l’intervento consentirà un più ordinato deflusso delle acque verso il Lario. «Ed in effetti il Breggia ha certamente bisogno di “una rinfrescata”, come si suol dire in queste occasioni – sottolinea Francesco Gatti, assessore del Comune di Maslianico -. La pulizia, inoltre, avrà come finalità anche la preservazione dell’aspetto più prettamente naturalistico del Breggia vista la rinnovata presenza di numerose specie di volatili tornati in questi ultimi anni lungo le sue sponde e dato che costituisce comunque una riserva di pesca».

Nonostante le tante polemiche che si sono succedute nel corso degli ultimi anni, nel corso della prima conferenza dei servizi tra tutti i soggetti interessati, ERSAF ha illustrato come, dopo attente e ripetute analisi, l’acqua del Breggia risulta del tutto priva di alcun tipo di sostanza inquinante: «Le acque sono state classificate come “sufficienti” – sottolinea Gatti -. L’obiettivo è che possano essere considerate di buona qualità entro il 2016. Non sarà comunque facile perché non va dimenticato come nel Breggia confluiscano il torrente Faloppa e tutte le rogge limitrofe alla dogana. Il suo stato di salute, quindi, potrebbe essere definito altalenante anche se va sottolineato come, rispetto a dieci anni fa, la qualità complessiva delle acque è decisamente migliorata».

La definizione della tempistica precisa relativa all’avvio dell’intervento, che avrà comunque una durata complessiva stimata in cinque/sei mesi, verrà illustrata nel corso di una futura riunione di coordinamento richiesta espressamente dal Comune di Cernobbio. In ogni caso tutto sarà concluso entro la fine del prossimo inverno 2014. Durante i lavori le sponde del torrente Breggia saranno interessate da numerose piazzole per il recupero del materiale proveniente dall’alveo, stimato in diverse migliaia di metri cubi.  La collaborazione intercomunale tra Como, Cernobbio e Maslianico conquista, dunque, un secondo risultato concreto a poche settimane di distanza dall’esito positivo sul progetto relativo al nuovo tracciato della via ciclopedonale “dei pellegrini”: «Il dialogo tra realtà differenti che hanno in comune determinati elementi è quanto mai fondamentale e necessario – conclude Francesco Gatti -. Proprio in questi ultimi giorni i tre comuni di Maslianico, Cernobbio e Como hanno manifestato l’intenzione di continuare a lavorare di concerto nel rispetto dell’ambiente che ci circonda e questa attenzione riservata al torrente Breggia costituisce sicuramente un punto importante della nostra collaborazione». Ed avere un torrente Breggia “messo a lucido” proprio con l’inizio della prossima EXPO 2015 avrà sicuramente risultati positivi in termini di immagine soprattutto per Cernobbio la cui Amministrazione non nasconde le possibilità turistiche insite nell’Esposizione di Rho e nel consistente afflusso di visitatori da tutto il mondo che arriveranno in zona il prossimo anno. (Luigi Clerici)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...