Como rischia dunque di perdere il treno?

trenordLe infrastrutture di collegamento tra Italia e Svizzera e lo stanziamento di 1,5 milioni di euro per garantire i collegamenti lungo la direttrice Milano-Como-Chiasso. Questi i principali temi dell’incontro tra l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Maurizio Del Tenno e il nuovo Consigliere di Stato del Canton Ticino Claudio Zali.L’ARCISATE STABIO – “Ho spiegato nel dettaglio i termini dell’accordo raggiunto pochi giorni fa tra Rfi e Impresa Salini – ha spiegato Del Tenno – grazie al quale a metà aprile ripartiranno gli scavi delle gallerie di Induno e della Bevera. La Svizzera sarà pronta ad aprire il collegamento a fine anno”.

1,5 MILIONI PER LA MILANO-COMO-CHIASSO – “A fronte della riorganizzazione dei servizi ferroviari internazionali sulla Milano-Zurigo – ha detto Del Tenno – che, a partire da giugno 2014, subiranno un drastico ridimensionamento, Regione Lombardia, in collaborazione con Trenord, ha deciso di investire 1,5 milioni di euro per limitare il più possibile i disagi per i pendolari comaschi e transfrontalieri”. Da giugno 2014, infatti, l’assetto dei servizi ferroviari tra Milano e Zurigo sarà oggetto di importanti cambiamenti sull’asse del Gottardo. Questo porterà al passaggio del servizio internazionale nella galleria di Monte Olimpino e alla conseguente perdita di 7 delle attuali 16 fermate alla stazione Como San Giovanni. Al contempo, però, Monza acquisterà 7 nuove fermate del sistema internazionale. Il tempo di percorrenza tra Milano e Zurigo aumenterà di 17 minuti e gli orari degli Euro City verranno anticipati di circa 45 minuti.

LIMITARE IL PIÙ POSSIBILE I DISAGI – “Abbiamo individuato l’unica soluzione compatibile dal punto di vista tecnico – ha continuato Del Tenno – e capace di limitare il più possibile i disagi. La Lombardia non ha strumenti formali o normativi per impedire l’operazione perché le tracce non impattano in modo sostanziale sul servizio ferroviario regionale e sono di sola competenza delle ferrovie svizzere e Trenitalia Lunga. Nonostante questo, abbiamo lavorato per individuare possibili soluzioni compensative che prevedono di mantenere l’attuale relazione internazionale a servizio di Como e Chiasso attraverso nuovi servizi Regio Express (RE) Milano-Bellinzona. E’ un impegno importante per Regione Lombardia che ancora una volta dimostra di lavorare per migliorare le condizioni di viaggio dei cittadini. Non sempre è facile ma ci battiamo quotidianamente, soprattutto in un periodo difficile dal punto di vista economico come quello che stiamo vivendo”.

LE NUOVE CORSE RE – Il progetto di Regione Lombardia e Trenord prevede l’introduzione di almeno tre coppie di nuove corse RE Milano-Bellinzona (con fermata a Seregno, Monza e Como San Giovanni) per compensare, almeno nelle ore di punta, le principali fermate perse a Como San Giovanni. Regione Lombardia ha chiesto a Trenord di introdurre 6 nuove corse sulla relazione RE Milano-Bellinzona a partire da giugno 2014. Le corse avranno periodicità giornaliera e saranno impostate secondo i canali cadenzati del servizio RE Milano-Chiasso, con fermate a Chiasso, Como S.G., Seregno e Monza. Infine TILO, insieme alla Lunga Percorrenza FFS, si è adoperata per trovare soluzioni utili e ha previsto una corsa aggiuntiva da Chiasso per Lugano.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...