Il 6 marzo di 70 anni fa a Como gli scioperi antifascisti e contro la guerra

TicosaGiovedì 6 marzo ricorre il 70esimo anniversario degli scioperi antifascisti e contro la guerra, proclamati a Como alla Tintoria Comense (poi diventata la Ticosa) e alla Castagna, all’indomani di quelli promossi nelle fabbriche del Nord Italia. Continua a leggere

Annunci

Disservizi 2012: class action di Altroconsumo contro Trenord ammessa dalla Corte di Appello di Milano

trenord-trenoLa class action di Altroconsumo contro Trenord è stata ammessa dalla Corte d’Appello di Milano. I pendolari lombardi hanno quindi diritto di far valere i loro diritti grazie alla class action promossa da Altroconsumo e chiedere di essere risarciti per i disservizi gravissimi subiti per oltre quindici giorni nel dicembre 2012, quando il sistema di trasporto sui rotaie andò in tilt, con treni cancellati, sovraffollati, corse dirottate, ritardi epocali, trasbordi da un treno all’altro, mancanza di informazioni a effetto valanga su utenti inermi in occasione dell’entrata in “fuzione(!)” del nuovo software che avrebbe dovuto gestire le turnazioni sui diversi convogli regionali. Continua a leggere

Class action Codacons, Alloni: “Regione e Trenord dovevano ascoltarci elargendo un abbonamento gratuito per il mese di gennaio”

trenord-treno“Apprendiamo dell’accoglimento della Corte d’Appello di Milano della Class action nei confronti di Trenord. Aspettiamo di vedere come evolve la vicenda. Ma se allora, nel dicembre di due anni fa, Regione Lombardia e Trenord avessero accolto la nostra proposta di elargire un abbonamento gratuito per il mese di gennaio senza aspettare i tre mesi per la verifica degli indici di affidabilità per il bonus, probabilmente avrebbero stemperato gli animi dei tantissimi pendolari giustamente adirati. Il danno arrecato è stato così grave che Trenord avrebbe dovuto fare ammenda e riconoscere i propri errori attraverso un’ immediata politica risarcitoria. Così non è stato e adesso l’azienda dovrà assumersi le conseguenze delle proprie scelte”.  Lo dichiara il consigliere regionale Agostino Alloni.

Tilo, vagoni chiusi per mancanza di personale, pendolari stretti come sardine e continui malori

InterCity-Neigezug ICN Doppeltraktion“Negli ultimi giorni abbiamo ricevuto numerose segnalazioni da parte dei pendolari della linea Milano – Como San Giovanni che lamentano la chiusura di diversi vagoni del treno. In molti ci hanno raccontato di treni stracolmi con gente stipata e di alcuni casi di malori dovuti alle cattive condizioni di viaggio”. Lo denuncia il consigliere regionale del  Luca Gaffuri riferendosi alla direttrice Milano – Como – Bellinzona, linea servita da Tilo da due treni uniti, uno con 4 vagoni e l’altro con sei, che per motivi ancora non chiari viaggiano con alcune carrozze chiuse. Continua a leggere

Como rischia dunque di perdere il treno?

trenordLe infrastrutture di collegamento tra Italia e Svizzera e lo stanziamento di 1,5 milioni di euro per garantire i collegamenti lungo la direttrice Milano-Como-Chiasso. Questi i principali temi dell’incontro tra l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Maurizio Del Tenno e il nuovo Consigliere di Stato del Canton Ticino Claudio Zali. Continua a leggere

Storia di Israele e del Sionismo – 5

Evoluzione delle campagne del I conflitto arabo-israeliano 1948-49

Evoluzione delle campagne del I conflitto arabo-israeliano 1948-49

III) la prima guerra arabo/israeliana (1948/49) – prima parte

All’alba del 15 maggio 1948 gli uomini della Legione Araba oltrepassarono il fiume Giordano in Palestina. Il morale delle truppe era molto alto. Il giorno precedente, mentre attraversavano le strade di Amman, avevano ricevuto gli applausi della popolazione. Essi sapevano tuttavia che li avrebbe aspettati una dura battaglia: il loro compito era quello di riprendere possesso dei territori arabi assegnati dall’ONU al neonato stato di Israele. Tutto ciò comportava uno scontro con gli uomini del nuovo stato, den determinati ad assicurare l’esistenza della loro giovane nazione.  Continua a leggere

Nuovo treno Vivalto sulla Milano-Cremona-Mantova

Vivalto“La Regione ha finalmente riconosciuto il fatto che la Milano – Cremona – Mantova è la linea ferroviaria più scadente in Lombardia che ha guadagnato in questi anni gli indici di affidabilità tra i peggiori a livello lombardo. Non possiamo che essere soddisfatti per una decisione che è frutto delle pressioni che, assieme ai pendolari, abbiamo fatto alla Giunta con tutti gli strumenti in possesso dal tour delle stazioni alla protesta presso la stazione di Treviglio alla serie infinita di interrogazioni e mozioni in Commissione Infrastrutture e in Consiglio”. Continua a leggere