Con un po’ di ritardo funziona finalmente l’ascensore alla stazione di Como San Giovanni

Como SG (1)

Il rimpallo di responsabilità è una costante nelle relazioni tra enti pubblici e aziende nel nostro Paese. Eppure, ogni tanto, qualcosa si risolve positivamente. È il caso del nuovo del ascensore ubicato presso la stazione di Como San Giovanni entrato in funzione proprio questa settimana dopo un’attesa di ben sei mesi rispetto a quanto programmato ed a suo tempo annunciato. La vicenda, infatti, ha avuto origine la scorsa primavera. Correva il mese di marzo quando Centostazioni, società partnership tra Ferrovie dello Stato Italiane e Archimede 1 (Gruppo Save), impegnata ormai da ben tredici anni nella valorizzazione e gestione di 103 scali italiani di medie dimensioni, dà il via all’ultima tranche di lavori per la riqualificazione del principale scalo ferroviario cittadino. Interventi che si trascinano ormai da anni. L’ultima tranche di lavori avrebbero completato le opere già effettuate in precedenza ovvero il restauro e la manutenzione del fabbricato progettato negli anni ’30 del secolo scorso ma realizzato solo tra il 1947 ed il 1949, l’adeguamento degli impianti tecnologici, la posa di un nuovo impianto di illuminazione interno ed esterno e di percorsi, con mappe tattili, per i non vedenti nonché il rifacimento dei servizi igienici. Inoltre il cantiere avrebbe consentito anche la realizzazione di due nuovi ascensori, l’abbattimento delle barriere architettoniche e la creazione di un centro servizi integrato, in questo caso con il coinvolgimento di Poste italiane. Ormai alle porte della primavera, l’obiettivo di Centostazioni era quello di concludere i lavori entro il 1° maggio, ovvero per l’inizio di EXPO 2015. Alle intenzioni, però non sono seguiti fatti concreti. A maggio la stazione si è presentata a turisti e viaggiatori come un cantiere ancora aperto, ovviamente privo dell’ascensore, e con pareti a metà lavoro, cavi in bella vista e cartelli improvvisati con scritte tracciate a mano su pezzi di cartone. Da allora va rilevato che si è registrata la progressiva conclusione di tutti lavori con una sola eccezione: l’ascensore, argomento tornato prepotentemente alle ribalta verso la fine del mese di agosto quando, sui media, è andata in scena una polemica a distanza tra Rete Ferroviaria Italiana e Comune di Como relativamente alle responsabilità per il suo mancato funzionamento. Da una parte, RFI, ricordava come fosse ancora in attesa della determina di approvazione del progetto, nonché di sapere quando sarebbe stato possibile organizzare insieme ai tecnici di Palazzo Cernezzi un sopralluogo congiunto per la chiusura di tutto l’iter. Da Palazzo Cernezzi, invece, si rispondeva addossando ogni colpa a RFI e ribadendo come le questioni inerenti la parte edilizia dell’intervento, di competenza comunale, si fossero concluse da tempo così come erano già state concesse tutte le autorizzazioni in capo agli uffici. Nonostante questo clima di latente tensione, evidentemente, la situazione non si trovava in uno “stallo” difficilmente risolvibile visto che proprio questa settimana l’ascensore è entrato in servizio per il sollievo di passeggeri, turisti e portato di handicap. Una buona notizia, quindi, su un fronte, quello del trasporto e delle infrastrutture ferroviarie, dove invece, come abbiamo avuto modo di registrare anche nelle ultime settimane, lo senario appare alquanto tormentato con la figuraccia internazionale dell’Arcisate-Stabio e il mancato intervento sulla Como-Lecco in primo piano mentre cresce la paura per quello che potrà accadere ad EXPO conclusa sui collegamenti ferroviari regionali. Si parla di ingenti tagli alle corse. Ma per il momento si tratta solo di “voci” ancora da confermare.

Annunci

One thought on “Con un po’ di ritardo funziona finalmente l’ascensore alla stazione di Como San Giovanni

  1. Pingback: In tre mesi 470mila turisti sono arrivati sul lago di Como in treno. | Luigi Clerici Comunicazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...