Storia, arte, ricordi: il Piccolo Museo del Bisbino, uno scrigno di tesori che vuole crescere

ImmagineIn attesa di poter aprire al pubblico una nuova  sala dedicata alla grande collezione di fossili donata dagli eredi dell’appassionato comasco Flavio Ferrè, il Piccolo Museo del Bisbino ha recentemente aperto i propri battenti ad una nuova esposizione temporanea d’arte ovvero “Maurizia e il cielo” che presenta alcune opere dell’artista di Sagnino, Maurizia Sala. Una mostra affascinante che ben si inserisce tra i numerosi e variegati cimeli che sono esposti nelle due sale sul retro del Santuario della Beata Vergine del Bisbino.

Continua a leggere

Parte dei ristorni investiti per il trasporto pubblico dei frontalieri?

trasportiSi è parlato di ristorni dalla Svizzera alle province di frontiera, giovedì 20 febbraio 2014, in Commissione speciale rapporti tra la Lombardia e la Confederazione elvetica del Consiglio regionale. I funzionari della Direzione regionale Famiglia e solidarietà sociale di Regione Lombardia, che si occupa della partita, hanno fatto la cronistoria della compensazione finanziaria – questo il nome tecnico – a favore dei comuni di confine dove risiedono i frontalieri.  Continua a leggere

La Svizzera cede 58milioni di ristorni all’Italia ma dalla zona di confine gli imprenditori inseguono l’obiettivo di emigrare

frontalieriPubblicato su “Il Settimanale della Diocesi di Como” del 9 novembre 2013

Oltre 58 milioni di franchi. A tanto ammonta la compensazione finanziaria per il 2012 approvata dall’annuale riunione bilaterale italo-svizzera che a Roma si è svolta in ottemperanza all’articolo 5 dell’Accordo del 1974 sull’imposizione fiscale dei lavoratori frontalieri italiani. Continua a leggere

Il Governo si accorge dei frontalieri?

frontalieriPubblicato su Il Settimanale della Diocesi di Como del 2 novembre 2013

Se ne parla da più di sei mesi e forse siamo arrivati al dunque. La scorsa settimana, infatti, la Camera dei Deputati ha approvato due mozioni, rispettivamente a firma dei parlamentari comaschi del PD Chiara Braga e Mauro Guerra e del rappresentante della Lega Nord, Nicola Molteni, sui lavoratori frontalieri. Con queste adozioni il Governo Letta si è impegnato ad attivare quel Tavolo tecnico costituito dalle rappresentanze dei lavoratori e delle Regioni territorialmente coinvolte al fine che dovrebbe definire quello “Statuto dei lavoratori frontalieri” che le stesse organizzazioni sindacali a cavallo del confine, insieme alle ACLI, avevano chiesto a gran voce prima delle elezioni del febbraio scorso lanciando il cosiddetto “Manifesto dei lavoratori frontalieri”. Continua a leggere

Il punto sulla disoccupazione in Canton Ticino

2012                                            2013

                                    gennaio   marzo   settembre            Gennaio    marzo   settembre

 

Disoccupati iscritti :

 

TOTALI                      7887     7163         6630                 8428        7370       6780

 

di cui : Svizzeri              3866      3619          3470                   4039         3680        3503

 

Stranieri              4021     3544          3160                   4389         3690        3277

 

 

Il periodo peggiore per l’occupazione si è registrato tra la fine del 2012 e l’inizio del 2013. I dati mostrano un deciso incremento dei disoccupati a gennaio 2013 rispetto al gennaio 2012 : + 6,7%, diviso tra i cittadini svizzeri (+ 4,2%) e gli stranieri residenti (+ 9,2%). La tendenza al miglioramento si nota dal Marzo 2013, mese in cui la disoccupazione aumenta rispetto a 12 mesi prima (+2,9%) ma decresce sensibilmente rispetto al trimestre precedente (- 12%) In questo periodo il calo dei disoccupati premia maggiormente gli stranieri residenti in Svizzera (- 15,8%) che non i cittadini svizzeri (-9.). Continua a leggere

Le sfide per la mobilità della Regio Insubrica

Albate Camerlata (16)Si è tenuto sabato a Mendrisio il convegno “Regio Insubrica: sfide ed opportunità della grande mobilità”. Presenti, oltre a vari esperti del settore sia italiani che svizzeri, anche numerose autorità politiche dei territori insubri. Al centro il tema dell’Expo 2015 sempre più imminente, nonché l’apertura della linea ferroviaria Mendrisio-Stabio-Varese. Continua a leggere

Svizzera verso il referendum sul contrassegno autostradale

VignettaPubblicato su “Il Settimanale della Diocesi di Como” nr. 37 del 5 ottobre 2013

Il prossimo 24 novembre la popolazione svizzera sarà chiamata alle urne per decidere in merito all’aumento a 100 franchi del contrassegno autostradale al fine di finanziare i circa 400 chilometri di strade cantonali che saranno integrati nella rete di strade nazionali. Attualmente la “vignetta”, traduzione letterale dal tedesco “die Vignette” con cui si chiama il contrassegno, costa 40 franchi. Un’integrazione di 60 franchi che, risultato positivo o meno del referendum, dovrà essere supportata economicamente in un modo o in un altro (si parla di aumento della benzina). Continua a leggere