Dal 2019 tutti gli edifici saranno energeticamente neutrali

edilizia_privataPubblicato su “Il Settimanale della Diocesi di Como” del 20 luglio 2013

Dal 1° gennaio 2019 tutti gli edifici dovranno essere neutrali energicamente, ovvero essere autonomi per ciò che concerne l’approvvigionamento di calore ed energia impedendo allo stesso tempo la dispersione termica. Lo stabilisce una direttiva europea che prevede, quindi, un’autentica rivoluzione nel mondo dell’edilizia. Ed è proprio di questi cambiamenti che istituzioni, sindacati e mondo lavorativo si sono confrontati a Merone la scorsa settimana nel corso dell’incontro “Oltre la crisi”  promosso dalle segreterie regionali di Fillea, Feneal e Filca, le sigle del comparto edile dei tre maggiori sindacati italiani. La scelta della location, visto l’argomento, non è stata casuale. Continua a leggere

Annunci

Trasporti ed energie rinnovabili non vanno d’accordo

highspeedtrainGse (Gestore dei servizi energetici) ha pubblicato il proprio rapporto statistico sul settore elettrico nell’Europa a 27. I dati, basati su quanto gli Stati membri inviano annualmente a Eurostat, sono aggiornati al 2010 e risultano quindi superati dai fatti (basti pensare all’impennata che hanno avuto le rinnovabili negli ultimi due anni), tuttavia sono gli ultimi dati ufficiali utilizzabili per il calcolo dei target europei al 2020. Lo studio fornisce anche uno spaccato sui primi sette Paesi europei produttori di energia elettrica: Francia, Germania, Italia, Polonia, Regno Unito, Spagna e Svezia, che, insieme, rappresentano il 75% della produzione elettrica europea. Continua a leggere