Accordo tra Italia e Svizzera per i collegamenti internazionali ferroviari delle merci. Sì alla riqualificazione della tratta Chiasso-Como-Milano

Logo_Alptransit120 milioni di euro per gli adeguamenti delle gallerie sulla linea ferroviaria della sponda orientale del lago Maggiore (di fatto da Luino a Gallarate) assicurati dal Governo elvetico mentre l’Italia investirà 40 milioni di euro sulla tratta Milano-Como-Chiasso. E’ questo il contenuto dell’accordo tra Svizzera e Italia circa il finanziamento delle opere di ampliamento ferroviario sull’asse Basilea-Nord Italia. Il governo elvetico, infatti, auspica che entro il 2020 sia operativo un corridoio ferroviario da quattro metri che da Basilea e raggiunga l’area settentrionale del nostro Paese passando per le gallerie di base del San Gottardo e del Monte Ceneri. Continua a leggere

Annunci

Nuovo terminale ferroviario a Como? Ma la Svizzera si è impegnata per uno a Milano

Veduta del centro intermodale dell'HUPAC a Gallarate

Veduta del centro intermodale dell’HUPAC a Gallarate

In questi ultimi mesi quando si parla di infrastrutture e progetti tra Italia e Svizzera sovente si fa riferimento agli accordi sottoscritti dalle due nazioni lo scorso 19 dicembre nei settori dell’energia, delle infrastrutture e dei trasporti. Si tratta di due memorandum of understanding firmati a Berna dal ministro dello Sviluppo economico, delle Infrastrutture e dei Trasporti, Corrado Passera, e dalla consigliera federale dell’Ambiente, dei Trasporti, dell’Energia della Confederazione Svizzera, Doris Leuthard.   Continua a leggere