Storia di Israele e del Sionismo – 5

Evoluzione delle campagne del I conflitto arabo-israeliano 1948-49

Evoluzione delle campagne del I conflitto arabo-israeliano 1948-49

III) la prima guerra arabo/israeliana (1948/49) – prima parte

All’alba del 15 maggio 1948 gli uomini della Legione Araba oltrepassarono il fiume Giordano in Palestina. Il morale delle truppe era molto alto. Il giorno precedente, mentre attraversavano le strade di Amman, avevano ricevuto gli applausi della popolazione. Essi sapevano tuttavia che li avrebbe aspettati una dura battaglia: il loro compito era quello di riprendere possesso dei territori arabi assegnati dall’ONU al neonato stato di Israele. Tutto ciò comportava uno scontro con gli uomini del nuovo stato, den determinati ad assicurare l’esistenza della loro giovane nazione.  Continua a leggere

Annunci

Storia di Israele e del Sionismo – 04

Irgun_poster_Erez_JisraelCAPITOLO II) DAL NAZIONALISMO ALLE NAZIONI (II p.te)

Fu quindi provata una mediazione il cui risultato fu la redazione del Memorandum Churchill, pubblicato il 3 giugno 1922. Nel testo non si indicava affatto che l’intera Palestina dovesse trasformarsi nel focolare ebraico. Inoltre venivano limitate le immigrazioni a seconda della capacità economica del paese di assorbire nuovi arrivati. Si tutelava in più tutta la popolazione araba. Per gli ebrei era il segno del ripudio, sancito anche da parte della Società delle Nazioni, del progetto di dar vita ad un loro Stato. La Francia e la Gran Bretagna non riuscivano a districarsi in questa situazione, oscillando una volta da una parte e successivamente dall’altra, accordando ampie autonomie alle comunità religiose di minoranza, fino a concedere l’indipendenza formale ai paesi sotto la loro tutela, tranne, evidentemente, la Palestina. Questa terra si trovava in una situazione particolare dato il fatto che ogni sforzo per tener conto delle rivendicazioni di un gruppo etnico veniva interpretato dall’altro come una vergognosa collusione col nemico. Continua a leggere