Mendrisio-Stabio: sabato porte aperte al cantiere

Al lavoro sul nuovo tracciato

Al lavoro sul nuovo tracciato

Sabato 14 settembre 2013, dalle ore 09.00 alle 17.00, il cantiere della FMV tra Mendrisio e Stabio apre le porte ai visitatori. A poco più di un anno dal termine dei lavori la popolazione ha la possibilità di visitare i diversi manufatti e lo stato di avanzamento delle opere ferroviarie.Sabato 14 settembre 2013, il cantiere sul lato svizzero apre le porte ai visitatori. Gli ospiti hanno la possibilità di viaggiare a bordo del treno a vapore del Club del San Gottardo da Mendrisio fino a Stabio lungo i binari della futura linea. Continua a leggere

Annunci

Barometro mediatico delle ferrovie comasche / 2

Albate Camerlata (16)Sono giorni di grande fermento mediatico sul tema trasporti e ferrovie a livello locale.  Vediamo di fare un breve riassunto di quanto accaduto in quest’ultima settimana. Continua a leggere

Mendrisio-Stabio…a che punto siamo?

Traffico ferroviario alla stazione di Mendrisio

Traffico ferroviario alla stazione di Mendrisio

Un famoso adagio dice: “Puntuale come un orologio svizzero”. In effetti, dando un’occhiata a quanto sta succedendo sulla direttrice Mendrisio-Stabio della futura linea che porterà a Milano Malpensa non si può dare tutti i torti al pensiero popolare. Il cantiere, infatti, procede secondo cronoprogramma. La stessa cosa, lo sappiamo bene, non sta accadendo al di qua del confine… e i media ticinesi si crogiolano a mettere il “dito nella piaga”. In ogni caso questa mattina le FFS hanno illustrato lo stato di avanzamento dei lavori nei punti più significativi della futura linea transfrontaliera. Continua a leggere

Linea Mendrisio-Varese: per l’Italia l’apertura slitterebbe al 2015

il progettVenerdì 7 giugno si è svolto un incontro tra il Comitato di coordinamento italo-svizzero per il nuovo collegamento FMV tenutosi a Milano. Il Governo del Canton Ticino, rappresentato dal Dipartimento del territorio, e le Ferrovie Federali Svizzere e Ufficio federale dei trasporti sono stati aggiornati sullo stato di avanzamento dei lavori della nuova lineaferroviaria sul lato italiano. A seguito delle criticità segnalate nel corso della seduta del mese di aprile, ed emerse per problemi legati in particolare alla gestione del materiale di risulta, in questi mesi vi è stato un forte rallentamento del cantiere sul versante italiano. Rete ferroviaria italiana, committente dell’opera, ha comunicato ai partner svizzeri che il ritardo accumulato sino ad oggi non consente più di garantire l’attivazione della nuova tratta ferroviaria per la data concordata tra le parti, ossia dicembre 2014. Da parte italiana sono in corso a tutti i livelli istituzionali e tecnici sforzi importanti per rendere possibile l’attivazione completa della linea in vista dell’Esposizione Universale Expo 2015. Continua a leggere

La ferrovia tra Mendrisio e Varese sta diventando un vero incubo

Immagine

Da “Il Settimanale della Diocesi di Como” del 25 maggio 2012

Non è certo una primavera incoraggiante, quella che stiamo vivendo, per i trasporti pubblici locali. Le notizie, infatti, sembrano essere caratterizzate da una negatività diffusa. I disagi, per i pendolari, sono all’ordine del giorno con l’apice raggiunto la scorsa settimana in seguito al deragliamento di un convoglio sulla linea FNM Saronno-Como in quel di Rovellasca. Ma a destare le maggiori preoccupazione è un infrastruttura strategica non solo per l’area insubrica bensì per la Lombardia occidentale e per il Canton Ticino, ovvero l’intricata situazione in cui si trovano i lavori di realizzazione della linea ferroviaria Mendrisio-Stabio-Varese, almeno per ciò che concerne il lato italiano. Continua a leggere

Arcisate-Stabio: rischio beffa per il Canton Ticino

Ecco il testo della lettera aperta sullo stop al cantiere dell’Arcisate Stabio inviata dai portavoce del comitato di Mendrisio “Cittadini per il Territorio”. La lettera, indirizzata alla Presidenza del Consiglio dei ministri e a Presidente e Giunta della Regione Lombardia è stata inviata per conoscenza anche alle istituzioni pubbliche del Cantone elvetico. Continua a leggere