Regione Lombardia dice sì al nuovo lungolago ma temporeggia su ComoCamerlata

Como CamerlataSembra un rapporto tormentato quello nato tra la nuova Regione Lombardia, guidata da Roberto Maroni, ed il territorio comasco. Alla notizia del grande (e notevolmente dispendioso) impegno del Pirellone per risolvere la questione “lungolago” sono infatti seguite due autentiche “docce fredde” per  l’area lariana e che riguardano sempre un unico tasto dolente di Como e dintorni: la mobilità. Continua a leggere

Como perde il treno per l’Europa, che novità

Como SG (21)La Svizzera declassa la stazione di Como San Giovanni. E non è una novità. Lo abbiamo detto e scritto a più riprese. Domenica 23 giugno ci è arrivato anche il quotidiano “La Provincia” riprendendo il famoso documento in cui le FFS fissano una rivoluzione oraria per giugno 2014. Continua a leggere

Linea Mendrisio-Varese: per l’Italia l’apertura slitterebbe al 2015

il progettVenerdì 7 giugno si è svolto un incontro tra il Comitato di coordinamento italo-svizzero per il nuovo collegamento FMV tenutosi a Milano. Il Governo del Canton Ticino, rappresentato dal Dipartimento del territorio, e le Ferrovie Federali Svizzere e Ufficio federale dei trasporti sono stati aggiornati sullo stato di avanzamento dei lavori della nuova lineaferroviaria sul lato italiano. A seguito delle criticità segnalate nel corso della seduta del mese di aprile, ed emerse per problemi legati in particolare alla gestione del materiale di risulta, in questi mesi vi è stato un forte rallentamento del cantiere sul versante italiano. Rete ferroviaria italiana, committente dell’opera, ha comunicato ai partner svizzeri che il ritardo accumulato sino ad oggi non consente più di garantire l’attivazione della nuova tratta ferroviaria per la data concordata tra le parti, ossia dicembre 2014. Da parte italiana sono in corso a tutti i livelli istituzionali e tecnici sforzi importanti per rendere possibile l’attivazione completa della linea in vista dell’Esposizione Universale Expo 2015. Continua a leggere

Le infrastrutture del futuro in Regione Lombardia – 4) Il sistema ferroviario

Convoglio Stadler della TILO in sosta ad Albate Camerlata (foto LCL)

Convoglio Stadler della TILO in sosta ad Albate Camerlata (foto LCL)

Per ciò che concerne il sistema ferroviario di trasporti come esempio di interazione tra scelte infrastrutturali e servizio offerto ai viaggiatori, consideriamo quanto avvenuto nel decennio 2003-2012 in Lombardia. In questo periodo la Regione ha goduto di una situazione ferroviaria probabilmente irripetibile, in cui si sono rese disponibili infrastrutture che erano in costruzione o in progettazione addirittura dai primi anni ‘80: il Passante Ferroviario di Milano, i quadruplicamenti e raddoppi delle linee da Milano verso Treviglio, Lecco e Abbiategrasso, la riapertura della linea Saronno-Seregno, vari altri interventi sulla rete di Ferrovienord, oltre naturalmente all’Alta Velocità per Bologna. Continua a leggere