Buon compleanno stazione di Como S. Giovanni, costruzione né bella né brutta

Como SG (21)143 anni di attività e 50 dall’ultima ricostruzione. Sono questi i numeri che caratterizzeranno la stazione di Como San Giovanni il prossimo 27 luglio. Tanto tempo, infatti, è ormai passato dal giorno in cui il principale scalo ferroviario della città è stato inaugurato ed anche gli attuali fabbricati, oggetto qualche anno di in un intervento di riqualificazione nell’ambito del progetto “100 stazioni”, si apprestano a ricordare il mezzo secolo di vita. La storia di Como San Giovanni, il cui nome particolare deriva dal fatto che per realizzare la linea ferroviaria in convalle venne abbattuto ciò che rimaneva dell’antico monastero di San Giovanni in Pedemonte, inizia dunque nel bel mezzo dell’estate del 1875 quando il treno arriva in Como dopo essersi fermato per qualche decennio a Camerlata. Continua a leggere

Annunci

8 marzo: dieci anni dalla posa del bassorilievo di San Pietro da Verona nella stazione di Como San Giovanni in ricordo dell’antico monastero di San Giovanni in Pedemonte

Ferrovie dimenticateIl prossimo 8 marzo ricorrerà l’VIII Giornata delle Ferrovie Dimenticate, un momento che vede in tutta Italia l’organizzazione di diverse iniziative (escursioni, passeggiate in bicicletta lungo tratti ferroviari in abbandono, incontri, convegni, mostre fotografiche rievocative, sensibilizzazione verso le scuole, visite a impianti ferroviari ecc.) che hanno l’obiettivo di portare all’attenzione della popolazione, degli amministratori e dei media locali e nazionali il patrimonio ferroviario ‘minore’ che non solo non dovrebbe essere perduto ma dovrebbe anche essere posto al centro di una politica di rilancio della mobilità in numerosi territori. Il patrimonio ferroviario dismesso ammonta in Italia infatti a quasi seimila chilometri e tende ad aumentare in seguito alla costruzione di rettifiche o varianti di percorso o per la sospensione di tratte, sempre più per motivi economici. Continua a leggere