Inaugurato il tratto ferroviario Mendrisio-Stabio. Dal 15 dicembre ad Albate-Camerlata tornano i TILO della nuova linea di confine

130612_Fermata_Stabio_binari1Tra pochi giorni sarà attivo il nuovo collegamento trasfrontaliero ferroviario TILO S40 che collegherà le stazioni di Albate-Camerlata, via Mendrisio, a Stabio,  con soste anche alle stazioni di Como S. Giovanni, Chiasso e Balerna. La scorsa settimana, infatti, è stato inaugurata la nuova linea ferroviaria Mendrisio–Stabio che assicurerà questo collegamento durante gli orari di punta del mattino e della sera, domeniche escluse. L’entrata in vigore di questo nuovo tronco, parte della linea che in futuro dovrebbe arrivare fino a Varese, comporterà anche l’introduzione di nuove coincidenze a Mendrisio che consentono alle autorità elvetiche di continuare nella politica di potenziamento dell’offerta di servizio di trasporto pubblico quale risposta efficace agli annosi problemi creati dal traffico privato sulle arterie di confine del Canton Ticino. Dopo tante polemiche lo storico scalo di Albate-Camerlata sulla direttrice ex Trenitalia per Milano torna, dunque, ad essere capolinea grazie a queste nuove corse che, è bene ribadirlo, sono diventare realtà grazie ad un sostanzioso finanziamento economico assicurato dalla Svizzera. Del resto TILO ha sempre considerato il bacino di utenza del Comasco particolarmente significativo.

Mercoledì 26 novembre scorso, alla cerimonia di inaugurazione della linea, come già sottolineato purtroppo giustamente definita incompleta fin quando non si chiarirà cosa accadrà sul lato italiano (l’unico dato certo è che i lavori per la costruzione del collegamento Stabio-Arcisate dovranno essere affidati a una nuova impresa con una nuova gara d’appalto e quindi i tempi per l’entrata in vigore del servizio complessivo sono destinati ad allungarsi a dismisura), sono intervenuti esponenti di primo piano nel mondo politico della Confederazione Elvetica. Tra questi Toni Eder, vicedirettore dell’Ufficio federale dei trasporti, e Philippe Gauderon, Direttore di FFS Infrastruttura e membro della direzione del Gruppo FFS che ha ribadito come “L’apertura di una nuova linea è sempre un fatto storico. In Ticino l’ultima inaugurazione risale alla galleria del San Gottardo nel 1882”.

Annunci

Circa 300 persone in visita al cantiere della Mendrisio-Stabio

130914_porte aperte FMV escavatoriSabato 14 settembre 2013, il cantiere sul lato svizzero ha accolto circa 300 visitatori interessati all’avanzamento dei lavori a poco meno di un anno di distanza dall’ultimo evento di porte aperte. Gli ospiti hanno avuto la possibilità di viaggiare a bordo del treno a vapore del Club del San Gottardo dalla stazione FFS di Mendrisio fino a Stabio, lungo i binari della futura linea. Molti piccoli visitatori, accompagnati da mani esperte, hanno colto con entusiasmo la possibilità di salire sugli escavatori e manovrarli. Continua a leggere

Mendrisio-Stabio…a che punto siamo?

Traffico ferroviario alla stazione di Mendrisio

Traffico ferroviario alla stazione di Mendrisio

Un famoso adagio dice: “Puntuale come un orologio svizzero”. In effetti, dando un’occhiata a quanto sta succedendo sulla direttrice Mendrisio-Stabio della futura linea che porterà a Milano Malpensa non si può dare tutti i torti al pensiero popolare. Il cantiere, infatti, procede secondo cronoprogramma. La stessa cosa, lo sappiamo bene, non sta accadendo al di qua del confine… e i media ticinesi si crogiolano a mettere il “dito nella piaga”. In ogni caso questa mattina le FFS hanno illustrato lo stato di avanzamento dei lavori nei punti più significativi della futura linea transfrontaliera. Continua a leggere