Diario di Guerra (1915-1918) Lenin e Trotzkij

Il trattato di pace fra Germania e Russia viene firmato a Brest-Litovsk. Le condizioni poste dai vincitori sono molto dure e i comunisti che hanno preso il potere dopo la caduta del governo seguito all’abdicazione dello Zar, esitano ad accettarle. Si profilano due correnti. Una è guidata da Lenin, che vuole concludere subito per non far correre rischi alla rivoluzione bolscevica: quanto più presto si arriverà alla pace, ammonisce, tanto meglio si potrà provvedere ai problemi interni. La tesi contraria è sostenuta da Trotzkij, secondo cui il malcontento in Russia per le condizioni di resa si sarebbe ripercosso anche sul potere comunista. Continua a leggere

Annunci